• Comunicazione
    Comunicazione

    Ogni giorno... in ogni casa

Lunedì, 05 Ottobre 2009 00:00

Eletto Ferdinando Avenali

NUOVO PRESIDENTE DI  MULTISERVIZI S.P.A. NEL RISPETTO DEI CRITERI DI COMPETENZA E CONTINUITA’

L’Assemblea dei soci della Multiservizi SpA, composta da Sindaci e rappresentanti dei  Comuni gestiti dalla Società,  ha eletto all’unanimità Ferdinando Avenali presidente del consiglio di amministrazione che prende il posto di Valeria Mancinelli, dimessasi qualche mese orsono. 

Quale nuovo consigliere indicato dal comune di Ancona è stato nominato Gianni Giacobelli, consulente del lavoro e commercialista, che svolgerà funzioni di vicepresidente.

E’ stato il sindaco di Ancona, Fiorello Gramillano, a proporre la nomina di Ferdinando Avenali che, per competenza ed esperienza, garantisce quella continuità di gestione necessaria in una fase in cui il consiglio di amministrazione di Multiservizi è chiamato a fare scelte impegnative.  

Da parte dell’ Assemblea è stata salutata con favore la nomina del nuovo presidente, frutto di una preventiva consultazione tra i Comuni. “Un metodo valido, fondato sulla  partecipazione di tutti i Sindaci, garanzia  di coesione ed integrità del territorio”, è stato detto, “di ciò occorre riconoscere il merito al comune di Ancona che non ha fatto un passo indietro ma diversi passi vanti verso i soci”.

Ferdinando Avenali, che già svolgeva funzioni di vicepresidente,  ha ringraziato tutti i comuni e ringraziato ancora una volta il presidente uscente al quale aveva dato la sua disponibilità a farsi carico della continuità di direzione dell’Azienda. “ Multiservizi è un’azienda complessa e in qualche modo speciale per la profonda integrazione con il territorio, un aspetto questo che ha un valore superiore rispetto alle quote di partecipazione detenute dai singoli comuni”, ha detto Avenali. “Ci aspettano decisioni impegnative sugli investimenti, sui finanziamenti necessari per  la loro realizzazione, il tutto in quadro normativo in continua evoluzione” ed ha concluso con un appello ai Sindaci che non facciano mancare la loro consapevole partecipazione  a scelte strategiche complesse e urgenti.

Ancona, 5 ottobre 2009