• Comunicazione
    Comunicazione

    Ogni giorno... in ogni casa

Venerdì, 06 Novembre 2015 14:49

Più di cento milioni da investire sull'acqua

Multiservizi ha messo in sicurezza il futuro del territorio in cui lavora. E’ questo il senso più importante dell’operazione, conclusa i giorni scorsi a Roma, che ha visto il presidente Paolo Raffaeli sottoscrivere un contratto di finanziamento per 109 milioni di euro con un pool di banche comprendente Intesa San Paolo-Banca IMI, Monte Paschi, BNL-Bnp-Paribas e Unicredit.
L’operazione, nella forma di “finanza di progetto” consentirà di avere le risorse sufficienti per riallocare i precedenti finanziamenti sull’intero periodo di affidamento e avere una cassa aggiuntiva per realizzare il piano d’investimenti per i prossimi quindici anni, fino a quando Multiservizi avrà la gestione del servizio idrico integrato affidatale dall’Autorità di Ambito.
Le risorse così ottenute andranno a sostenere il piano degli investimenti per oltre 20 milioni di euro previsto per il 2016, in gran parte destinato ad opere di miglioramento dei sistemi fognari e di depurazione, i due servizi che rivestono un’importanza fondamentale per la salvaguardia del territorio. Non solo, gli investimenti rappresentano un sostegno per l’economia locale, in quanto generano lavoro per le imprese e occupazione per gli addetti.
Multiservizi è una delle prime aziende ad aver firmato un accordo di questo tipo dopo l’introduzione del nuovo metodo tariffario da parte dell’Autorità nazionale dell’energia elettrica gas e servizio idrico.
La ricerca di uno o più istituti bancari disponibili ad accordare risorse finanziare per il piano degli investimenti è avvenuta sulla base di un bando pubblico e ha richiesto un lungo impegno da parte della struttura aziendale.

Ancona 06.11.2015                  Multiservizi S.p.A.