• Servizi
    Servizi

    Ogni giorno... in ogni casa

Caratteristiche dell’acqua

L’acqua distribuita nel territorio servito proviene da numerosi sorgenti e pozzi locali, i quali, a seconda della loro collocazione, forniscono un ‘acqua con ottime caratteristiche. La sorgente principale che alimenta la maggioranza dei Comuni è Gorgovivo, posta alle pendici del Monte San Vicino, in località Serra San Quirico. Questa fonte presenta una qualità ottima, paragonabile a quella di molte acque vendute in bottiglie.

I parametri dell’acqua del rubinetto hanno dei valori che qualificano l’acqua “medio minerale”, particolarmente buona, con ottime qualità organolettiche. Sull’acqua del rubinetto pesano purtroppo molti pregiudizi legati al timore d’inquinamento delle falde dovute a pesticidi e concimi chimici, in particolare l’atrazina. Un timore che nel caso del territorio gestito da Multiservizi è ingiustificato per il fatto che le sorgenti Gorgovivo si trovano all’interno del complesso del San Vicino dove l’acqua arriva dopo un lungo processo di filtrazione, arricchita di sali minerali e depurata naturalmente da possibili elementi inquinanti. Multiservizi effettua controlli sulla qualità dell’acqua presso i punti di prelievo delle acque, presso gli impianti di adduzione, di accumulo e presso le reti di distribuzione. Periodicamente le sorgenti e i pozzi sono controllati dal Laboratorio Analisi aziendale, certificato Iso 9001, e dalle Autorità Sanitarie che garantiscono il rispetto dei parametri stabiliti dal Decreto legislativo 31/2001. Nella seguente tabella i valori medi dei parametri dell’acqua della sorgente di Gorgovivo sono confrontati con i valori dei parametri stabiliti dalla legge. In particolare i valori di legge individuano i livelli massimi consentiti.

Componenti

CONDUTTIVITÀ misura la quantità totale di Sali minerali disciolti nell’acqua.

DUREZZA °F misura in gradi francesi il contenuto totale dei Sali di calcio e magnesio.

PH caratterizza l’acqua in base alla sua acidità ( 7).

CALCIO E MAGNESIO concorrono insieme a definire la durezza dell’acqua. La loro concentrazione è in funzione della tipologia del terreno che l’acqua attraversa.

RESIDUO SECCO rappresenta il contenuto salino totale dell’acqua.

TORBIDITÀ stima la quantità totale di particelle sospese nell’acqua.

ACQUA E CALCIO

Una delle domande più frequenti riguarda la durezza dell’acqua per la presenza del calcio. Il calcio è uno dei componenti dell’acqua ed è indispensabile alla crescita ed alla solidità delle ossa. Molti alimenti come latte e formaggio forniscono la quantità di calcio necessaria al fabbisogno quotidiano. L’acqua distribuita da Multiservizi ha una durezza media di 26/27°F (gradi francesi). Quando l’acqua viene riscaldata a temperature oltre i 60° il calcio precipita e si deposita sulle apparecchiature domestiche e con il tempo può logorarle. Molti ricorrono perciò all’utilizzo di addolcitori, detti depuratori, dell’acqua che abbattono la quantità di calcio. Questo può essere utile per il mantenimento di lavatrici e lavastoviglie ma non è consigliabile per l’uso alimentare.

ACQUA E CLORO

L’odore di cloro che si sente talvolta è dovuto al cloro aggiunto per rispettare le norme di legge sulla sicurezza igienico sanitaria dell’acqua distribuita. Su diversi punti della rete si trovano apposite centraline di clorazione che regolano il dosaggio, pur minimo, da immettere in rete. Le abitazioni vicine alle centraline, occasionalmente, possono avvertire nell’acqua del rubinetto la presenza di cloro, è sufficiente però lasciare decantare l’acqua in una caraffa per qualche minuto per far svanire la presenza di cloro.